Seleziona una pagina

Sempre più spesso sentiamo delle affermazioni assolute circa la bontà del “Centralino in cloud”… un prodotto rivoluzionario, soluzione delle soluzioni…

In realtà non si tratta della soluzione per eccellenza, ma di una delle possibili soluzioni…

Oggi vogliamo provare a capire quali tipologie di centralino ci sono al momento sul mercato e quali sono i pregi ed i difetti nei vari scenari… cercando di essere per nulla tecnici ma molto pratici!

Centralino Fisico (detto anche on premise)

I centralini telefonici installati fisicamente presso l’azienda possono essere di tipo tradizionale (analogico/digitale) oppure in tecnologia IP. In entrambi i casi si tratta di soluzioni che prevedono che vi sia una unità centrale montata all’interno della sede aziendale a cui sono collegate sia le linee telefoniche che i telefoni.

I centralini tradizionali stanno ormai scomparendo dal mercato… è difficile che vi propongano ancora di montarne uno. Non sono programmabili da remoto, è impossibile integrare gli applicativi aziendali e soprattutto avere utenti remoti. Quindi niente smart working! Sconsigliati anche per le aziende multisede: in alcuni casi è possibile collegare più centrali tra di loro ma le funzionalità sono molto ridotte e spesso vi è anche un importante spreco di risorse (di solito si utilizza una seconda connettività internet per far transitare le chiamate tra le varie centrali telefoniche) 

I centralini IP (o VOIP) dispongono di funzioni e caratteristiche innovative, come l’integrazione con i CRM aziendali, l’hot-desking (la possibilità di spostarsi da una scrivania all’altra mantenendo il proprio numero di interno e tutte le proprie impostazioni) e consentono anche di avere utenti remoti. Quando si hanno utenti remoti (o anche solo il manutentore che si collega da remoto) diventa necessario implementare delle importanti politiche di sicurezza informatica, onde evitare che il centralino diventi preda dei malintenzionati: qui e qui puoi leggere di un paio di casi recenti capitati a nostri clienti che hanno acquistato il centralino (da altri fornitori) e non hanno mai fatto aggiornamenti di sicurezza. 

In definitiva il centralino fisico è consigliabile per le aziende che hanno una sola sede e non hanno esigenze di mobilità o di cambiare frequentemente le configurazioni. Di solito viene proposto con un importante costo di acquisto iniziale e poi con un canone di manutenzione mensile. 

Il rischio principale nell’uso del centralino fisico è costituito dall’evenienza di un guasto poichè i tempi di ripristino (intervento del manutentore in azienda, disponibilità delle parti di ricambio etc etc) potrebbero essere lunghi!

Centralino in cloud 

Anche i centralini in cloud appartengono a due grandi categorie: quelli ospitati da un provider internet “nella nuvola” e quelli ospitati da un operatore di telecomunicazioni. In entrambi i casi non c’è l’unità centrale in azienda. Hanno gli stessi vantaggi operativi dei centralini IP fisici (non li ripetiamo).

I centralini in cloud che risiedono nel datacenter di un provider internet (o del produttore del centralino) hanno il vantaggio di non essere legati ad uno specifico operatore di telecomunicazioni e quindi potenzialmente un’azienda multisede potrebbe avere un unico centralino a prescindere dal fatto che in ogni sede abbia un differente operatore di telecomunicazioni. Questo vantaggio però contiene intrinsecamente anche uno svantaggio: l’impossibilità di garantire la qualità del servizio perché le chiamate attraversano (anche più volte) la rete internet senza poter dare una priorità alla voce rispetto al resto del traffico aziendale. In alcuni momenti funziona tutto correttamente, ma in altri (come negli orari di punta o quando la rete va in saturazione) la voce va a scatti, le chiamate cadono… o non arrivano proprio! Quando ci sono problemi poi non si sa a chi attribuirli: la numerazione telefonica (linea voip) viene fornita da un operatore, il centralino da un altro e la connettività da un altro ancora… impossibile determinare dove si forma il collo di bottiglia o il guasto. In merito alla sicurezza… la situazione è ancora più complessa rispetto ai centralini VOIP che risiedono in azienda. 

Un centralino in cloud ha quindi maggior senso per una azienda multinazionale (con numerazioni native delle varie nazioni e utenti nomadi che afferiscono ad un unico cloud) e forse non ha alcun senso per un cliente monosede (se ho le mie linee telefoniche e tutti i miei utenti in azienda, perché devo mandare a spasso su internet le mie telefonate?).

E’ più affidabile rispetto ad un centralino fisico, ma solo a patto che il fornitore realizzi la soluzione “in alta affidabilità” (ridondata sia geograficamente che localmente), altrimenti il rischio di bloccarsi continua ad essere molto elevato.

I centralini nel cloud dell’operatore sono sicuramente più “rigidi” perché non funzionano sulle linee internet della concorrenza (quindi tutte le sedi aziendali devono avere lo stesso operatore) ma sono sicuramente più affidabili sia per quanto riguarda la qualità della voce (l’operatore può separare voce e dati sulla propria rete), sia per la continuità di servizio e – soprattutto – per la sicurezza (garantita direttamente dall’operatore anziché dall’installatore del centralino). Caratteristiche valide sia per i clienti con una unica sede, che con quelli che ne hanno diverse. Queste soluzioni hanno però una criticità importante: sono gestite direttamente dall’operatore e i tempi per implementare qualunque modifica sono lunghi, e le procedure piuttosto confuse. Tranne che con Welcome Italia: la qualità e la sicurezza sono infatti garantite dall’operatore nazionale, ma della gestione del Centrex se ne occupa il partner locale, che è fisicamente vicino al cliente e lo conosce personalmente. Con il Centrex è stata realizzata anche l’unica vera integrazione tra fisso e mobile (qui puoi approfondire la soluzione sviluppata da Welcome Italia

Di solito queste soluzioni hanno un bassissimo costo iniziale e poi un canone ricorrente che comprende manutenzione, aggiornamenti e variazioni di configurazione.

Qual è, quindi, la miglior soluzione di centralino telefonico ?

La miglior soluzione in assoluto non esiste! Va valutata caso per caso in base alle necessità della singola azienda, e potrebbe cambiare nel tempo in base al variare delle esigenze produttive ed organizzative (ecco perché conviene prediligere le soluzioni a canone mensile rispetto a quelle in acquisto). 

Quale soluzione propone Comunica.Live ?

Comunica.Live dispone di tutte le tipologie di centralini telefonici, ed ha il know-how per consigliare al cliente la soluzione più adatta alle sue esigenze! 

Se sei interessato all’integrazione del centralino con le tue SIM Mobili ti consigliamo di leggere anche questo altro articolo!

Vuoi saperne di più? Contattaci!

I nostri commerciali sapranno individuare la soluzione più utile per te!

Informazioni su Centralini Telefonici